Miscellanea

Pochi e semplici regole per creare un blog di successo!

Bastano pochi e semplici regole per creare un blog di successo. Sì, è vero. In un’era in cui tutti hanno voglia di esprimere la propria personalità e la propria opinione non vi è nulla di meglio che aprire una finestra sull’immenso universo di internet. Come? Con un blog! Non vi preoccupate, non trattandosi di una creazione di siti web a Roma, cosa per cui è meglio rivolgersi a professionisti del settore, il passaggio dalla teoria alla pratica non è difficile.

Un passo alla volta

Facciamo un passo alla volta è iniziamo con il dire che cos’è un blog. Trattasi di uno strumento di comunicazione molto importante, ad ampio spettro d’azione. Una sorta di diario online ove riversare i propri pensieri. Tenere aggiornato un blog richiede costanza, e quindi tempo, e soprattutto passione. Se pensate di aprirne uno soltanto perché lo fanno tutti, forse è meglio lasciar perdere. Quindi ponetevi un obiettivo, ovvero decidere a priori con frequenza aggiornarlo. Questo vi consentirà di stabilire una quotidianità personale e anche un rapporto di positiva “aspettativa” nei confronti dei vostri lettori, che in tal modo sapranno quando e ogni quanto potranno leggervi.

Un’altra riflessione importante riguarda l’immagine che si vuole dare di se stessi agli altri. Ad oggi, tra le più diffuse tipologie di blogger rientrano certamente l’esperto, il reporter, lo storyteller e il marketer. Voi, chi siete? Mi raccomando non sottovalutate questo aspetto.

Saper affrontare le critiche è una caratteristica da non sottovalutare, dal momento che quando decidi di scrivere e di esporti al pubblico, è necessario mettere in conto che oltre i complimenti esistono le critiche che, è bene sottolinearlo, non sempre sono costruttive o giuste.

Il business plan per il

vostro blog

Stabilito che volete aprire un blog, non vi resta che compilare un importante documento: il business plan del vostro blog. In questa delicata fase di stesura è importante raccogliere le idee: spunti, ispirazioni, passatempi preferiti, tutto è utile per capire come indirizzare al meglio le vostre energie e trovare l’argomento principe su cui concentrarvi. Inserire la mission, gli eventuali competitor e il pubblico finale sono tutti spunti utili per far sì che un progetto diventi una realtà concreta.

A tal fine potrebbe essere utile compilare un’analisi swot che vi aiuti a comprendere quali sono gli eventuali punti deboli o vincenti del piano che avete in testa.  

Fatto tutto questo potete considerarvi pronti per passare alla fase pratica.