Food and Beverage

La cucina spagnola e i suoi piatti tipici

 

Negli ultimi anni, si è sempre più diffusa la moda di organizzare feste private a tema per festeggiare a sorpresa il compleanno o un avvenimento importante magari di qualche amico o partner o fratello,  scegliendo un’abitazione spaziosa o una villa oppure direttamente un locale dove farla svolgere. Di questi ve ne sono tanti, dallo Sporting Club Parco de Medici a Roma a diversi altri nella provincia, che offrono sale ampie e confortevoli, per ogni tipo di feste. Quelle a tema possono essere organizzate scegliendo magari un Paese molto amato dal festeggiato e cucinando piatti tipici proprio di quel luogo. Ecco quindi serate francesi, tedesche o spagnole. Proprio queste ultime sono tra le più gettonate, grazie ad una considerevole varietà di ricette gustose e invitanti. Tuttavia, conosciamo meglio quali sono i piatti tipici della tradizione gastronomica della Spagna e che magari si possono preparare in una di queste feste.

Tra i più apprezzati in Italia sicuramente vi è la Paella, di cui esistono tante versioni, tuttavia quella più celebre è Valenciana. Questo piatto davvero ricco è formato da riso, carne di pollo, pesce (in particolare gamberi, calamari, vongole e scampi), coniglio, piselli, fagioli e fagiolini, a cui si aggiungono olio, pomodori, paprika e zafferano. Naturalmente, esistono versioni in cui questi ingredienti si possono mangiare assieme oppure solo di carne o pesce. Altro piatto sostanzioso, ma tipico della regione di Madrid, è il Cocido Madrileno. Anche di questo ne esistono diverse varianti, soprattutto in base alla regione dove viene servito, tuttavia generalmente è preparato con ceci, alcune varietà di carne, a cui poi si aggiungono salumi e verdure.

Una famosa zuppa è il Gazpacho, la cui versione più celebre è quella Andalusa. Una pietanza davvero semplice composta generalmente da verdure triturate o frullate, quali pomodori, peperoni, cetrioli e cipolle, a cui si possono aggiungere, in base ai gusti, anche pane raffermo e varie erbe aromatiche. Il tutto va servito rigorosamente freddo. Gli amanti invece del pesce, possono gustare il Pulpo a la Gallega (o Pulpo à Feira), un polipo preparato semplicemente con patate, a cui si aggiungono olio di oliva, peperoncino o paprika e sale grosso. Il tutto va servito a fette su un tipico vassoio in legno, accompagnato da un buon vino bianco.

Gli amanti di dolci non possono che assaporare i Churros e la crema Catalana. I primi non sono altro che frittelline con una spolverata di zucchero sopra, accompagnate generalmente da cioccolata calda. La seconda, invece, tipica appunto della Catalogna, è una crema composta da latte, uova e zucchero, ricoperta da un leggero strato sempre di zucchero ma caramellato, a formare una croccante sfoglia, dal sapore veramente particolare ma gustoso.